Grandi opportunità di export per il design Made in Italy. Queste, al momento, le previsioni di analisti e microeconomisti. A quanto pare, dopo la moda, l’attenzione dei mercati verte sempre più su design e arredo casa. È sempre più forte, infatti, il desiderio di personalizzare l’ambiente in cui si vive. E l’evoluzione dei consumi nei Paesi emergenti ne è la prova.

Le ragioni che fanno pensare a un consolidamento del settore sono essenzialmente due: da un lato le aziende del comparto, essendo di piccole e medie dimensioni, hanno una tradizione manifatturiera non indifferente, tramandata da generazioni; sono posizionate nell’alto di gamma e vengono considerate delle vere e proprie eccellenze; dall’altro proprio perché di piccole dimensioni necessitano di operazioni di fusione e acquisizione;

E questo potrebbe risultare non solo un’eccellente modalità per accelerare i tempi di crescita, ma anche e soprattutto una buona strategia per poter competere in un mondo assai globalizzato.

Scopri tutte le vetrine esclusive dedicate al design italiano