Certamente, anche per questa primavera, le passerelle già hanno presentato le sfilate degli stilisti, più o meno affermati,ma sappiamo tutti che, la concreta possibilità di tramutarsi in vestiti veri che le donne possano indossare nella vita reale, è assai remota.

Non solo in quella quotidiana d’ufficio, palestra, aperitivi e famiglia, ma anche in quella delle occasioni speciali.

Le sfilate sono indicazioni che possono servire per dare, persino, una lettura alla società che ci circonda, ai suoi umori e ai suoi mutamenti, colti proprio nel loro farsi.

Ma l’equazione che, da quelle indicazioni, si possa arrivare a degli abiti che fedelmente le rispettino, è tutta da dimostrare ed il tentativo di farlo è destinato, quasi sicuramente ad esser vano.

Quest’anno torna lo stile romantico, quello “senza tempo” che dà la possibilità a tutte di vestirsi secondo la propria personalità: i vestiti di pizzo saranno in prima linea, candide liason e intrighi immacolati, sangallo, chantilly e macramé. C’è ne sarà davvero per tutti i gusti.

Lo stile senza tempo è quello del fascino, della personalità Audrey, Coco, Jackie, Grace, sono “lo stile senza tempo”, come lo sono tantissime donne che seguono le tendenze, ma mantengono la loro personalità.

Se dovessimo riassumere tutti i colori di moda quest’anno basterebbe, semplicemente dire che c’è l’intero arcobaleno, mentre tra i top trend non mancano tessuti con stampe, pois, fiori, righe e animalier, ma la novità più chic della stagione è il beige, nelle sue svariate gradazioni e combinazioni.

Spiccano, poi, i pantaloni da ciclista o il leggins sportivo sotto al ginocchio, da portare con la giacca come ha proposto Chanel.

Piume, volant, reti da pesca, abiti mini, vestiti maxi e vestiti all’uncinetto, sono tra le novità della prossima stagione calda. Come accessori occhiali extra, grandi, stravaganti, decorati. Tasche molto grandi, se le borse sono piccole.