Tra innovazione tecnologia e design, arrivano le tegole in grado di produrre energia dal sole. E’ questa la soluzione in grado di sdoganare, definitivamente, il fotovoltaico in Italia?

La ricerca, nel campo del fotovoltaico, ha compiuto negli ultimi anni dei passi da gigante e, ponendo anche l’accento sul design, ha prodotto le tegole fotovoltaiche, che potrebbero essere il lasciapassare per trasformare il tetto di tutti gli edifici in generatori di energia elettrica, mantenendo inalterate le caratteristiche estetiche, tanto importanti nei nostri borghi antichi, centri storici e aree naturalistiche.

Con questo sistema, infatti, la cella fotovoltaica è inglobata all’interno della tegola, non più in vista, lasciando salva l’estetica dei nostri edifici antichi. Le componenti di un impianto integrato sono le stesse di quello classico: il modulo fotovoltaico cattura i raggi del sole e li trasforma in energia. Un inverter trasforma l’energia elettrica da corrente continua a corrente alternata, per l’utilizzo delle apparecchiature elettriche domestiche; un misuratore di energia è necessario per controllare e contabilizzare la quantità di energia elettrica prodotta e scambiata con la rete, nel caso si faccia uso del Conto Energia.

Nell’ultimo anno il mercato si è arricchito di numerose proposte per quanto riguarda materiali, colori, tecnologia e rese energetiche di coppi e tegole fotovoltaiche.

Non tutti le conoscono, ma è l’unica soluzione possibile che permette di trasformare l’energia solare in energia elettrica, con un impatto architettonico ed ambientale pari a zero.

Le tegole fotovoltaiche si armonizzano completamente con il tetto di qualsiasi casa. Non dimentichiamo che si tratta di una tecnologia che permette di portare questa energia anche nelle aree soggette a vincoli architettonici e paesaggistici. Essi coprono circa il quaranta per cento del territorio italiano, per non parlare dei territori nevosi.

Una tegola fotovoltaica su tutti i tetti…

Questo sarà lo slogan per lanciare, definitivamente, il solare nel nostro Paese.